Cenerentola
Mercoledì 22 dicembre 2021


Regia, drammaturgia, coreografia di Luana Gramegna Con Gianluca Gabriele, Amalia Ruocco, Enrica Zampetti
Scene, luci, costumi, maschere e pupazzi Francesco Givone Progetto sonoro e musiche originali Stefano Ciardi Collaborazione per scene, maschere e pupazzi Alessia Castellano Collaborazione alla drammaturgia Daria Menichetti Realizzazione costumi Rachele Ceccotti
Una produzione Zaches Teatro – Teatro Fonderia Leopolda – Scandicci/Follonica

Per la prima volta il Teatro Fonderia Leopolda collabora alla produzione di due spettacoli, frutto di due residenze artistiche specifiche. Cenerentola è uno di questi progetti speciali realizzati grazie alla residenza della compagnia Zaches Teatro.
La compagnia si addentra nell’universo della celebre fiaba di Cenerentola per costruire l'ultimo spettacolo della Trilogia della Fiaba, di cui fanno parte anche Pinocchio e Cappuccetto Rosso. Tale Trilogia non è solo una serie di tre spettacoli, ma un progetto più ampio e frastagliato attraverso cui la Compagnia da vita a progetti creativi e formativi paralleli. Il fine è indagare il mondo della fiaba e dei racconti di tradizione orale con l’intento di andare il più possibile lontano nel tempo, alla scoperta di quei particolari che sono stati poco a poco edulcorati, dimenticati o cancellati dalle versioni più recenti.
Dalla cenere alla corte, Cenerentola è un eroina dai mille volti e artefice del proprio destino. Divenuta nella nostra cultura un riferimento estremamente popolare, è andata sempre di più costituendo il simbolo del riscatto degli oppressi. Fiaba diffusissima di cui esistono nel mondo più di trecento varianti Cenerentola rappresenta forse una delle fiabe più antiche della Terra. In questo caleidoscopio di volti della fiaba però appare quasi impossibile riuscire a considerare quale sia “la vera Cenerentola”.