Secret Life - Vita segreta degli umani
Sabato 4 dicembre 2021


Progetto speciale Fuori abbonamento - Anteprima Nazionale
di David Byrne
Con Clara Galante, Gianni Poliziani, Francesco Pompilio, Alessandro Waldergan, Enrica Zampetti
Regia Manfredi Rutelli
Scene e costumi Domenico Franchi
Light design Alessandro Martini
Musiche originali e paesaggio sonoro Paolo Scatena
Collaborazione musicale Stefano Ciardi
Consulenza artistica e coreografie Luana Gramegna
Consulenza artistica e realizzazione scene Francesco Givone
Videomaker Andrea Cocchi / Ballardian video
Performer video Gianluca Gabriele, Amalia Ruocco
Project manager Alessandra Palazzi, Enrica Zampetti
Produzione LST Teatro e Zaches Teatro
con la collaborazione del Teatro Fonderia Leopolda di Follonica
Progetto realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze

Per la prima volta il Teatro Fonderia Leopolda collabora alla produzione di due spettacoli, frutto di due residenze artistiche specifiche. The Secret Life Of Humans è uno di questi progetti speciali realizzati con la compagnia Zaches Teatro.
Per la prima volta in Italia, in anterpima, si assisterà alla messa in scena di Secret life of humans, il testo teatrale, pluripremiato, dell'inglese David Byrne, drammaturgo e regista di successo, vincitore di numerosi riconoscimenti, acclamato fino Oltreoceano. Rappresentato per la prima volta al Fringe Festival di Edimburgo nel 2017, Secret life of humans è stato visto in anteprima a Londra nel 2018 per poi trasferirsi a Broadway.
Nella piéce emergono due domande fondamentali: cosa significa essere umani? E dove ci stiamo dirigendo? In un mondo in cui le differenze politiche, economiche e ideologiche sembrano dividere le popolazioni e in Occidente perdura un individualismo mascherato di buonsenso, si può trovare motivo di grande ottimismo andando a ricercare ciò che nel profondo ci ha modellato e formato come specie? Da dove veniamo? Quale storia ci accomuna e vive in ognuno di noi, appena sotto la superficie del nostro essere consueto? E cosa possiamo usare, del nostro onnipresente passato, per aiutarci ad affrontare le preoccupazioni e le sfide di oggi?

Biglietto online