stemma della testata

 

sabato 31 luglio 2021

La Nazione - Sanita`

Vaccini, si parte con gli under 16. I pediatri contattano le famiglie

GROSSETO

Parte anche a Grosseto la vaccinazione dei ragazzi di età compresa tra 12 e 16 anni direttamente negli ambulatori dei pediatri. Se già una settimana fa era possibile prenotare il siero Pfizer per gli adolescenti sul portale della Regione Toscana prenotavaccino.sanita.toscana.it, adesso è possibile effettuare la stessa operazione anche presso i pediatri di libera scelta in virtù di un accordo sindacale nazionale recepito anche dalla Regione Toscana.La vaccinazione dei ragazzi dai 12 ai 16 anni (limite dell’età pediatrica) direttamente negli ambulatori pediatrici partirà dall’11 agosto (in considerazione del fatto che il 10 agosto, ricorrendo la solennità di San Lorenzo, è giornata festiva), ma già in queste ore stanno arrivando le prime telefonate alle famiglie potenzialmente interessate.

Un’altra significativa novità, infatti, oltre a quella dell’apertura vaccinale alla fascia di popolazione più giovane, è che come avvenuto per gli over 80, saranno i medici a contattare direttamente i genitori dei vaccinandi e a concordare con loro un appuntamento per la prima somministrazione. Il vaccino impiegato inizialmente sarà il Comirnaty (Pfizer-Biontech), subito dopo affiancato da Moderna che ha appena ricevuto l’autorizzazione da Ema ed Aifa per l’impiego sui più giovani. «È anche possibile che a breve ci venga dato il via libera per il vaccino Johnson&Johnson – afferma Giovanni Lenzi, segretario provinciale della Fimp, Federazione italiana medici pediatri –

L’obiettivo della Regione Toscana è quello di vaccinare 82mila ragazzi tra i 12 e i 16 anni prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. In provincia di Grosseto ciascuno dei 23 medici pediatri ha un target di circa 200 ragazzi. Stiamo parlando dunque di una popolazione pediatrica da immunizzare di circa 4500 giovanissimi in Maremma».Ai 12-13enni sarà somministrata la stessa dose, con la stessa concentrazione di vaccino, iniettata a un adulto di 50 o 60 o più anni?

«Sì. Ci sono studi che a parità di condizioni al contorno attestano come la risposta immunitaria di un 13enne sia la stessa, ad esempio di un 53enne».E se una famiglia contattata dal proprio pediatra di fiducia dovesse declinare l’invito a vaccinare il proprio figlio?

«Ovviamente l’obbligo di vaccinazione non c’è., ma faremo il possibile per far comprendere ai genitori che la vaccinazione è la cosa più giusta da fare per sé e per gli altri».Nei giorni scorsi, su queste colonne abbiamo pubblicato i numeri forniti dall’Asl sull’impatto della pandemia in fascia pediatrica, da febbraio 2020 al 21 luglio 2021: su 8686 positivi in tutta l’Asl i ricoveri in ospedale sono stati 5, di cui due lattanti portati al Meyer per orsservazione prudenziale e 1 caso più impegnativo che comunque non ha richiesto cure intensive.



       

Ultima modifica: 17.Sep.2020
Copyright © 1998, 2020 Comune di Follonica
IL COMUNE LA COMUNITA' - Follonica Comunicazione
Testata di informazione del Comune di Follonica
Iscrizione al Tribunale di Grosseto n. 8/2005
Direttore Responsabile Noemi Mainetto
Largo Felice Cavallotti, 1 - 58022 Follonica (Grosseto)
Tel. Centralino 0566 - 59111 | URP 0566 - 59256 | Fax 0566 - 41709
Codice fiscale 00080490535
Protocollo: protocollo@comune.follonica.gr.it
PEC: follonica@postacert.toscana.it (solo per messaggi da caselle di posta elettronica certificata)
Suggerimenti e consigli su questo sito: www@comune.follonica.gr.it